// sposta le icone social a destra nella barra del menu

Domande e risposte

sul Soft Space Studio

Quante domande!

…ma per fortuna abbiamo anche tutte le risposte. Buona lettura!

Che cos’è il Soft Space Studio?

Un po’ festa, un po’ corso di wellness, un po’ spazio relax, un po’ palestra, un po’ teatro… Il Soft Space Studio è un nuovo tipo di esperienza nato per offrirti un ambiente sicuro in cui riscoprire l’affetto verso se stessi e il prossimo, liberi dall’ossessione per la seduzione. Ci potrai imparare modi migliori di comunicare fra partner e con altri; fissare e gestire i limiti; vivere meglio il tuo corpo e quelli di chi ti circonda.

Puoi venire per fare nuove amicizie, riattivare la sensorialità, fare conversazioni sorprendenti, riscoprire i benefici del tocco, divertirti, allenarti a chiedere ciò che desideri e a dire “no” a ciò che non vuoi – tutto in un luogo fatto apposta per essere sereni e consentire questo tipo di esplorazioni. O puoi venire semplicemente per goderti il piacere di abbassare le difese senza rischi!

Ci teniamo a ripetere che, nonostante sia incentrato sui sensi e la fisicità, non si tratta di un evento erotico o di dating. Di solito qui nascono amicizie, si impara a diventare anche amanti migliori e a volte si trovano nuovi partner, ma soprattutto si tratta di un’esperienza di crescita personale condivisa con persone di cui puoi fidarti. Troverai partecipanti di tutti i generi ed età, naturalmente tutti maggiorenni.

Poiché la capacità di negoziare consapevolmente il consenso è il fulcro del Soft Space Studio, chi partecipa non può essere sotto l’effetto di sostanze alteranti né di troppo alcool.

Che cos’è il Soft Space Studio?

Un po’ festa, un po’ corso di wellness, un po’ spazio relax, un po’ palestra, un po’ teatro… Il Soft Space Studio è un nuovo tipo di esperienza nato per offrirti un ambiente sicuro in cui riscoprire l’affetto verso se stessi e il prossimo, liberi dall’ossessione per la seduzione. Ci potrai imparare modi migliori di comunicare fra partner e con altri; fissare e gestire i limiti; vivere meglio il tuo corpo e quelli di chi ti circonda.

Puoi venire per fare nuove amicizie, riattivare la sensorialità, fare conversazioni sorprendenti, riscoprire i benefici del tocco, divertirti, allenarti a chiedere ciò che desideri e a dire “no” a ciò che non vuoi – tutto in un luogo fatto apposta per essere sereni e consentire questo tipo di esplorazioni. O puoi venire semplicemente per goderti il piacere di abbassare le difese senza rischi!

Ci teniamo a ripetere che, nonostante sia incentrato sui sensi e la fisicità, non si tratta di un evento erotico o di dating. Di solito qui nascono amicizie, si impara a diventare anche amanti migliori e a volte si trovano nuovi partner, ma soprattutto si tratta di un’esperienza di crescita personale condivisa con persone di cui puoi fidarti. Troverai partecipanti di tutti i generi ed età, naturalmente tutti maggiorenni.

Poiché la capacità di negoziare consapevolmente il consenso è il fulcro del Soft Space Studio, chi partecipa non può essere sotto l’effetto di sostanze alteranti né di troppo alcool.

Cosa succede al Soft Space Studio?

Prima di tutto si arriva puntuali e ci si cambia per stare comodi. Entrati nello spazio principale, una persona con formazione specifica per questo ruolo ti guiderà insieme agli altri ospiti in un breve benvenuto e orientamento, dove scoprirai come comunicare chiaramente i tuoi limiti, fare richieste rispettose e seguire poche semplici regole.

Da lì in poi lo spazio e le sue accoglienti ambientazioni saranno a tua disposizione per viverli come preferisci. Se vorrai, potrai unirti ad altri ospiti in una serie di esperienze di gruppo guidate, graduali e progettate apposta per farti sentire più a tuo agio con il tuo corpo e col relazionarti all’esterno – oppure puoi trovare un angolo tutto tuo per approfondire una conoscenza o rilassarti con chi vuoi, approfittare di bar e buffet, o prenderti un po’ di tempo per te. Per qualsiasi problema puoi rivolgerti al nostro team.

Prima di concludere la giornata avrai infine la possibilità di condividere e scambiare le tue impressioni con le altre persone che hanno partecipato.

Chi viene al Soft Space Studio?

Single – Di solito ci sono più persone single che coppie, perché è una bella occasione per godersi un po’ di empatia e affetto senza altre implicazioni o secondi fini.

Coppie – Le coppie vengono per esplorare aspetti della relazione che spesso passano in secondo piano, ritrovare la fisicità, per imparare tecniche di comunicazione utili o per fare nuove amicizie.

Donne – Le donne di solito sono preoccupate di potersi trovare vicino persone sgradite… finché non scoprono che quando parliamo di limiti e consenso facciamo molto sul serio, e possono stare più che tranquille. Molto spesso al Soft Space Studio sperimentano per la prima volta un modo di relazionarsi ed eventualmente entrare in contatto semplicemente affettuoso, senza tutte le sovrastrutture e i giochetti di manipolazione cui sono abituate.

Uomini – Sai quel preconcetto per cui “gli uomini pensano solo a quello”? Beh, non è vero. Anche i maschi apprezzano la possibilità di interagire con affetto ma senza secondi fini, e anzi spesso temono che abbassando le difese la loro vulnerabilità non venga rispettata. Al Soft Space Studio è un problema che non si presenta praticamente mai.

Giovani e diversamente giovani – Al Soft Space Studio ci sono persone di tutte le età, ed è fantastico come si scopra velocemente che tanti pregiudizi di cui siamo convinti semplicemente non corrispondano alla realtà.

Principianti – A volte c’è chi ha paura di “non essere capace” a rientrare in una dimensione di armonia naturale, di riattivare la sensorialità o si sente in imbarazzo. È proprio per questo che abbiamo inventato attività divertenti con cui rilassarsi. A fine evento ripensare a certi timori farà solo ridere!

Cinture nere di empatia – Sono quelle persone piene di entusiasmo, serene e rilassate fin dal primo momento. Un atteggiamento fantastico e coinvolgente.

Perché devo essere puntuale?

Perché all’inizio c’è un momento di benvenuto in cui si stabiliscono i principi di comunicazione dell’evento e i limiti. Serve per garantire chiarezza e sicurezza, in modo che tutti possano rilassarsi e sentirsi al sicuro, e per conoscersi. Naturalmente puoi anche arrivare in ritardo… ma probabilmente troverai un po’ più difficile giocare con le altre persone.

Come devo vestirmi?

Mettiti abiti comodi e superconfortevoli – abbigliamento da fitness o perfino i pigiami di solito sono perfetti! L’idea è di essere completamente coperti per evitare ogni equivoco, ma rendere possibile anche contatti come abbracci, massaggi e coccole. A materassini, cuscini (e perfino pelouche, se sono il tuo genere!) pensiamo noi.

Ti raccomandiamo di fare una bella doccia subito prima di arrivare, e di non usare profumi o prodotti con aroma troppo intenso.

Perché mai dovrei scambiare tenerezze con persone sconosciute?

Premesso che l’obiettivo primario del Soft Space Studio è un altro, “scambiare tenerezze” è una forma di empatia ed è sciocco negarsela a priori. Ma la vera risposta è che dipende! C’è chi già si trova a proprio agio in questo e non vede l’ora di essere in uno spazio dove la cosa è accettata. Altri non sanno nemmeno se vogliano farsi toccare, ma vengono per esplorare nuove forme di comunicazione. Altri ancora sono semplicemente curiosi dell’esperienza.

Spesso chi partecipa la prima volta non vuole affatto avvicinarsi troppo a sconosciuti, ma durante il benvenuto iniziale scopre che anche altri la pensano così. Dopo aver fatto conoscenza diventa però sorprendentemente facile accettare di fare un massaggino a qualcuno, o chiedere un abbraccio.

Comunque la pensi, il Soft Space Studio è un fantastico parco giochi per conoscerti meglio, esplorare nuovi modi di entrare in contatto con gli altri, o semplicemente di goderti un pomeriggio sereno con persone come te.

Ma che bisogno c’è di imparare queste cose?

Guardati attorno. La società in cui viviamo e il trauma della pandemia ci hanno indurito l’anima, fatto perdere quel sentimento meraviglioso che è l’empatia fra esseri umani. 

L’esperienza ci ha insegnato che quel che le persone vogliono imparare non è tanto l’accudimento e l’affettività in sé, ma le tecniche di comunicazione e gestione dei limiti che sviluppiamo al Soft Space Studio. Quando ci sono quelli, scelte e dialogo diventano molto più facili e l’eventuale contatto fisico è più una conseguenza.

Non puoi immaginare che gioia sia vedere come un gruppo di persone inizialmente un po’ imbarazzate possa rapidamente abbandonare l’atteggiamento difensivo, rilassarsi e godersi un pomeriggio che le fa andar via piene di gioia ed energia.

Dovrò interagire con tutti? E se voglio farlo solo con determinate persone?

Ma no che non devi entrare in contatto con chi non vuoi, figuriamoci! Va benissimo scegliere e invitare solo le persone che ti interessano o ti fanno sentire al sicuro, o anche nessuno.

Tuttavia è utile tenere a mente che non si tratta di un incontro di dating. Dopo che il benvenuto iniziale ha chiarito le regole e fissato l’atmosfera, la maggior parte delle persone rimane sorpresa da quanto si trovi a suo agio praticamente con tutti.

E se nessuno mi vuole accettare?

Scegliere con quali persone condividere un contatto – fisico o emotivo – è un diritto di tutti, e vale anche per te. Ciò significa che ci sarà sicuramente qualcuno che risponderà “No” ai tuoi inviti – ma vuole solo dire che quella persona sta prendendosi cura delle proprie esigenze, ed è una cosa bellissima.

L’esperienza del Soft Space Studio ha dimostrato che questa di solito è una paura infondata, ma in ogni caso ci sono facilitatrici e facilitatori che possono darti aiuto e supporto.

È un incontro per single? Per scambisti?

Ma no, per quelle cose ci sono un sacco di altri eventi! Qui è normale fare tante nuove amicizie e a volte nasce anche qualche amore, ma il fulcro del Soft Space Studio è coltivare la capacità di comunicare ed esprimere il proprio affetto senza secondi fini.

Chi mi garantisce che le mie scelte saranno rispettate?

Le nostre facilitatrici i nostri facilitatori specializzati, che tengono d’occhio tutto ciò che accade, e l’accordo comune che facciamo all’inizio, nel quale si fissano le regole di comunicazione e i limiti del Soft Space Studio. Facciamo perfino alcuni esercizi per prendere l’abitudine a chiedere, accettare e rifiutare serenamente le interazioni!

Anche così è comunque possibile che qualcuno combini un pasticcio. Nessuno è perfetto… però è proprio lì che si mettono in pratica le cose appena imparate sulla comunicazione!
Infine, ricorda che ci sono persone sempre a disposizione per aiutarti in tutto.

E il sesso? Affetto, empatia e accudimento non sono sesso?

La gente spesso fa una gran confusione fra contatto fisico e sessualità! Darsi la possibilità di scambiare gesti affettuosi con altri, toccarsi, aprirsi ad altre persone non è per forza una cosa sessuale. Il problema è che molte persone purtroppo sono abituate a interagire fisicamente e mostrare tenerezza solo col partner, così si dimenticano del fatto che la fisicità sia una cosa del tutto naturale anche in altri contesti. Secondo noi è una grave perdita, perché è stato ampiamente dimostrato che dare e ricevere gesti affettuosi scatena reazioni neurobiologiche che non sono solo piacevoli, ma migliorano proprio la salute generale.

Ridurre il contatto fisico solo alla sessualità è sbagliato, perché vuol dire privarsi di una parte di benessere tutte le volte che non siamo con i nostri partner, siamo single, o non ci troviamo in camera da letto. Ma tutti gli esseri viventi hanno bisogno di affetto disinteressato, mica solo quando sono piccoli!

Il Soft Space Studio è pensato proprio per tenere fuori i contatti di tipo sessuale, per dare più possibilità di riscoprire e godersi altri tipi di tocco più inclusivi e innocenti – che naturalmente potranno poi arricchire anche il rapporto col partner. Tante persone trovano tutto ciò molto naturale; per altre si tratta di un’esperienza nuova, o perfino di una sfida. Tutte quando partecipano al Soft Space Studio rimangono sorprese di quante cose belle si erano negate senza motivo dopo l’infanzia.

C’è un equilibrio nel numero di maschi e femmine?

Di solito al Soft Space Studio si trovano leggermente più donne che uomini, ma se ti fai questa domanda forse stai guardando la cosa dal lato sbagliato. Queste feste non hanno l’obiettivo di trovare partner, ma semplicemente di ritagliarsi qualche ora per ritrovare la propria sensorialità e, se si vuole, condividerla con altre persone – per queste cose la loro identità è ininfluente. Sappiamo che in questo momento non ci credi, ma vedrai che davvero la tenerezza non ha genere.

Perché dovrei pagare per un po’ di affetto?

Il costo del Soft Space Studio non è per scambiarsi tenerezze, ci mancherebbe! In effetti, ti invitiamo a essere accudente quando ti pare con chi ami, con la tua famiglia e le tue amicizie. Come dicevamo, quella è una conseguenza del percorso di riattivazione sensoriale ed emotiva che avviene tramite le varie attività proposte.

Il contributo economico richiesto serve a coprire le spese per il locale, i materiali, l’organizzazione, la parte online, il bar, le pulizie – e naturalmente per la formazione delle persone che fanno funzionare il tutto, che devono studiare parecchio per garantire che l’esperienza sia sempre piacevole e soddisfacente per tutti.

Come faccio a partecipare?

Trovi una breve guida qui.

Perché non posso portare anche i miei figli?

Ci sono diverse ragioni. Innanzitutto legali, visto che il Soft Space Studio si svolge in un locale gestito da un’associazione riservata per statuto ai maggiorenni. Ma soprattutto siamo ben coscienti che il nostro personale ha una formazione specifica per gestire persone adulte, mentre i minorenni avrebbero bisogno di un altro tipo di assistenza – per non parlare di spazi tutti loro.

E poi: non pensi di meritare anche tu un po’ di tempo tutto per te, senza dover pensare ai bambini almeno per qualche ora?

Il Soft Space Studio è bellissimo! Come posso lavorare con voi?

Beh, intanto grazie per l’entusiasmo! Per diventare facilitatori del Soft Space Studio bisogna seguire un percorso specifico di formazione che tratta gli aspetti psicologici, sociali, organizzativi e di sicurezza. Se ti interessa, parlane con gli organizzatori e vediamo cosa si può fare.

Il Soft Space Studio è una forma di terapia?

No. Le terapie sono cose molto specifiche e individuali che vanno svolte in un altro tipo di contesto. Tuttavia troverai l’esperienza del Soft Space Studio una gran fonte di benessere, conforto, relax, ispirazione, ridiscussione dei preconcetti e soprattutto di divertimento
Qui capita molto spesso di rivalutare interi aspetti della propria vita, e di imparare nuove capacità di comunicazione e relazionali. Ma non è un obbligo, né un obiettivo: molti partecipanti vengono semplicemente perché si trovano bene.

In altre parole, il Soft Space Studio non si rivolge a chi ha difficoltà relazionali particolarmente gravi. Le persone che hanno bisogno di assistenza professionale per relazionarsi con altri, o comprendere e rispettare i limiti dovrebbero consultare terapeuti certificati in grado di aiutarle al meglio.

TENIAMOCI IN CONTATTO

Anche online!

Puoi scriverci...

2 + 9 =

(Riceverai solo un invito al mese con le ultime novità,
e non cederemo mai i tuoi dati senza esplicita autorizzazione)